Parte martedì 15 novembre, la 23esima edizione della BITM  - BITM Parte martedì 15 novembre, la 23esima edizione della BITM  - BITM

Val di Non - Alba sulle Dolomiti di Brenta dalla cima del Monte Peller
fototeca Trentino Sviluppo spa - foto di Alessandro Gruzza

News

Parte martedì 15 novembre, la 23esima edizione della BITM

14/11-17/12/2022

Parte martedì 15 novembre, la 23esima edizione della BITM

Piccoli territori, grandi eccellenze

Al MUSE torna la BITM

 

La XXIII edizione della Borsa del turismo montano

si terrà a Trento dal 15 al 18 novembre

 

Parte martedì 15 novembre, la 23esima edizione della BITM Borsa del turismo montano - Giornate del turismo montano, in programma a Trento, presso il Museo delle Scienze, fino a venerdì 18 novembre, con un programma di conferenze e appuntamenti che cercheranno di ragionare attorno al tema, come recita il titolo della manifestazione, dei «Piccoli territori, grandi eccellenze».

A moderare i convegni saranno il direttore scientifico della Bitm, Alessandro Franceschini e la giornalista Linda Pisani.  Attesi ospiti nazionali, esperti, protagonisti del mondo del turismo, amministratori e operatori economici pronti a confrontarsi per una settimana sul tema del futuro del turismo, con particolare attenzione a quello che interesserà i territori di montagna.  La manifestazione, promossa da Confesercenti del Trentino e dalla Provincia autonoma di Trento, vede la collaborazione del Comune di Trento, delle categorie economiche del territorio e di molti soggetti pubblici e privati che si interfacciano con il mondo del turismo.

“Nel mondo globalizzato – dice il direttore scientifico della Bitm, Alessandro Franceschini – la parola d’ordine per i territori che intendono essere competitivi sul mercato turistico, è ‘differenziazione’. Occorre, in altre parole, puntare su una proposta originale del singolo territorio, esaltando il più possibile la caratteristica di unicità. I flussi turistici, infatti, si muovono sempre di più alla ricerca di scenari originali, di sapori unici e di proposte ricettive autentiche. Di questo parleremo in questa edizione, con un focus sugli eventi che comunque non devono andare a snaturare la caratteristica dei territori. Analizzeremo come e se è possibile garantire gli standard che i grandi eventi richiedono anche in un piccolo territorio come il nostro”.

Il filo rosso dell’edizione è dunque quello della valorizzazione delle eccellenze territoriali al servizio del turismo. Il quadro economico internazionale, infatti, obbliga gli operatori del turismo a riflettere in maniera importante sull'attualità della proposta. Una delle strade possibili per reinventare tale proposta, è quella di investire nella valorizzazione delle eccellenze territoriali, vera cifra dell'originalità turistica di una località d'accoglienza. In questa prospettiva, le “Giornate” cercheranno di capire a quale punto di sviluppo sono, oggi, le località di montagna e quali sono le possibilità di miglioramento a servizio della crescita di questo fondamentale segmento economico.

“La Borsa internazionale del turismo montano giunta quest’anno alla sua 23a edizione – dice il presidente della Camera di Commercio, Giovanni Bort – segna un traguardo importante che conferma l’importanza della riflessione in un settore fondamentale per l’immagine e l’economia del nostro territorio.  In questo scenario così arduo, che non ammette sprechi di energie e risorse, la BITM deve essere un’opportunità da non perdere per riflettere sul nostro modo di concepire il turismo e di valorizzare un patrimonio ambientale inestimabile.  Il momento attuale pone interrogativi angoscianti, soprattutto per i piccoli imprenditori: come reagire alle sfide dell’inflazione? Come mitigare il caro energia? Come garantire uno sviluppo sostenibile della montagna?  Come imprenditore e come rappresentante delle istituzioni so bene che non ci sono risposte semplici quando le domande sono così complesse. Le sfide che abbiamo davanti vanno affrontate non dalle sole istituzioni o dalle sole imprese, ma da un sistema unitario e coeso che sappia integrare le forze e superare, anche grazie alle risorse dell’Autonomia, le criticità poste da dinamiche esterne avverse”.

I convegni di MARTEDI 15 NOVEMBRE, prima giornata:

9.00 – 10.30 

LE ECCELLENZE TERRITORIALI AL SERVIZIO DEL TURISMO 

Il quadro economico internazionale obbliga gli operatori del turismo a riflettere in maniera importante sull'attualità della loro proposta turistica. Una delle strade possibili per reinventare l’offerta turistica, è quella di investire nella valorizzazione delle eccellenze territoriali, vera cifra dell'originalità turistica di una località d'accoglienza. In questa prospettiva: a quale punto sono le località di montagna? Quali sono le possibilità di miglioramento? 

Con

Michele Lanzinger | Direttore del MUSE - Museo delle Scienze di Trento 

Maurizio Fugatti | Presidente della Provincia autonoma di Trento 

Elisabetta Bozzarelli | Assessora con delega in materia di politiche giovanili, formazione, istruzione, cultura, biblioteche e turismo del Comune di Trento 

Roberto Failoni | Assessore all'artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Provincia autonoma di Trento     

Giovanni Bort | Presidente della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Trento

Mauro Paissan | Presidente della Confesercenti del Trentino 

Corrado Luca Bianca | Coordinatore Assoturismo Nazionale 

Roberta Garibaldi |Amministratore Delegato dell’Ente nazionale del Turismo  

Maurizio Rossini | Amministratore delegato di Trentino Marketing
 

--------------------------------------------------------------------------------------------------

11.00 – 12.30 

ANNO ONU DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE DELLA MONTAGNA 

Il 2022 è stato proclamato dall'ONU Anno Internazionale dello Sviluppo Sostenibile delle Montagne, evidenziando la grande attenzione che l'ONU sta ponendo sulle sorti delle montagne del mondo. Lo scopo di aumentare la consapevolezza dell'importanza di uno sviluppo sostenibile della montagna, così come della conservazione e uso rispettoso degli ecosistemi montani risulta essere l'obiettivo dell'iniziativa. Come si inserisce il turismo in questa visione? Quali sono le sfide dei prossimi anni? 

 Con

Davide Cardella | Direttore dell’Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche della Provincia di Trento 

Alessandro Ceschi | Direttore della Federazione Trentina della Cooperazione 

Nicoletta Andreis | Presidente dell’Associazione Agriturismo Trentino 

Walter Ferrazza | Presidente del Parco Naturale Adamello Brenta 

Mara Nemela | Direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco 

Luca Ferrario | Direttore di Trentino Film Commission  

Luca Rigotti | Presidente del Gruppo Mezzacorona 

Tamara Tonioni | General Manager di Saidea 

Duilio Boninsegna | Vice Presidente dell’Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi 

Giulio Prosser | Presidente dell’Azienda per il Turismo Rovereto e Vallagarina 

Stefano Ravelli | Direttore dell’Azienda per il Turismo Valsugana  

 

CON LA COLLABORAZIONE DI: