Con il patrocinio di:

XVII BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO MONTANO

La Bitm: da sempre un patrimonio di idee e di suggerimenti

Dal 16 al 18 settembre 2016 si svolgerà la 17^ Bitm, la Borsa del Turismo Montano che, a partire da quest'anno, rivede la propria formula per adattarla al tempo e alla nuove esigenze del mercato turistico montano. Nel corso degli ultimi anni, la Bitm ha focalizzato la sua attenzione su diverse tematiche intimamente legate al turismo montano: dall'albergo diffuso alla sostenibilità dei processi turistici; dal rapporto tra paesaggio e impianti energetici al tema delle dinamiche internazionali; dall'uso dei nuovi media nella promozione del turismo ai mercati particolari, come quello cinese; dal turismo culturale a quello enogastronomico. In queste diciassette edizioni la Bitm ha rafforzato il suo ruolo di luogo di discussione sui temi del turismo montano, producendo un patrimonio di idee e di suggerimenti, raccolti in pubblicazioni, che costituiscono importanti strumenti per la conoscenza delle sfide più urgenti che interessano lo sviluppo turistico dei territori montani.

Il territorio montano: un’autentica palestra per formare turisti responsabili

Quest'anno la Bitm intende affrontare il tema del turismo giovanile, visto nell'ottica della responsabilizzazione del turista, anche quello anagraficamente meno giovane. In questa accezione, i territori montani rappresentano un'autentica palestra per la formazione del viaggiatore consapevole. La grande dotazione naturale che caratterizza i territori montani, infatti, necessita anche una maggiore sensibilità da parte del turista che frequenta i luoghi di villeggiatura: proprio perché il rispetto dei processi ecologici, dei cicli e dei ritmi naturali è una condizione indispensabile per l'autentica fruizione dello spazio alpino e montano. XVII

Il turismo: fondamentale per prendere coscienza dei problemi della nostra epoca

Il turismo può assolvere un ruolo fondamentale: permette di raggiungere un livello più elevato di autentica cultura, aperta cioè a qualsiasi innovazione; di vincere le barriere politiche e ideologiche che separano gli uomini; di prendere coscienza dei problemi della nostra epoca, in un quadro geografico sempre più vasto. Il turismo apre ai giovani nuovi orizzonti sia dal punto di vista culturale che etico e incoraggia la loro partecipazione diretta ai confronti sui problemi d'una società “globale”.

Il turismo montano: un importante momento per educare i nostri giovani

Il turismo, allora, non è semplicemente un segmento, peraltro sempre più importante, dell'economia dei territori di montagna ma anche un importante mezzo pratico e concreto per la formazione di una compiuta personalità individuale e sociale dei giovani. Se tale formazione avviene in contesti sensibili, come quelli montani si arricchisce anche di significati ambientali ed ecologici, elementi sempre più fondamentali nella formazione degli individui.